Si Riparte…

“Ostia, città ri-Aperta” è il titolo del nostro dossier. Un numero da collezione, potremmo definirlo senza scadere nell’autoreferenzialità. Unico perché è quello che racconta la ripartenza vera del nostro territorio, quasi a segnare una nuova rinascita dopo quella della bonifica. Con i numeri dei mesi scorsi abbiamo raccontato tutte le fasi di questa emergenza: dalla quarantena, ai primi allentamenti del lockdown fino a questa nuovo periodo che ci avvicina alla libertà. Come è nostra consuetudine abbiamo “scavato” nel territorio e trovato le storie di chi sta ricominciando. Le emozioni di chi ha alzato dopo tanto tempo la saracinesca della propria attività commerciale, sia essa un ristorante, un bar, una gelateria. Il coraggio di imprenditori lungimiranti che hanno saputo affrontare la crisi e che ora chiedono cose semplici: servizi migliori, più pulizia, meno atti burocratici. Situazioni che dovrebbero essere ordinarie ma che in realtà nel X Municipio, come nel resto di Roma, restano irrisolte. Noi siamo qui a raccontare i disservizi, ma anche i progetti che questa amministrazione ha in cantiere. L’assessore Alessandro Ieva illustra ai lettori di Duilio quella che sarà l’estate sulle spiagge di Ostia, tra distanziamento sociale e App per monitorare gli ingressi. I balneari provano a salvare la stagione: gli stabilimenti hanno riaperto e si sono riuniti in un’unica nuova sigla che li racchiude tutti. E tra le tante incertezze di quest’estate al tempo del coronavirus, c’è una certezza: che a Ostia si può andare al mare in sicurezza. Gli albergatori, invece, lanciano il loro grido d’allarme e sperano nella riapertura delle frontiere e dei romani che possano trascorrere le loro vacanze ad Ostia. E per tutti c’è il sogno di far ritornare il nostro territorio a quella bellezza che fu negli anni’60, quando era considerata una delle mete di villeggiatura per molti. Questa è la nostra speranza.

Caterina Dini

Leggi il numero online!