Recuperiamo le “radici”

Un’ altra estate volge alla fine portando con sé ricordi, speranze, eventi delusioni. Delusioni, come quella che ormai è divenuta costante, per non riuscire a veder realizzata una grande stagione turistica sul nostro territorio. Un’aura di pessimismo si è impossessata di tutto il X Municipio. Le grandi aspettative che solo pochi anni fa lasciavano intravedere un futuro ricco di promesse, sono svanite sotto la cappa del commissariamento; lo sguardo stenta ad inoltrarsi più avanti per capire dove stiamo andando. In questo stato d’animo, di solito, ci si rivolge al passato, favoleggiando tempi migliori e cercando nelle radici i germi della speranza. Per questo anche noi abbiamo fatto un’operazione della memoria, proponendo in questo dossier la storia fotografica di Ostia alle sue origini. Non è passato che un secolo, ma quanta strada nonostante tutto è stata fatta! Le foto un pò sbiadite di tanti anni fa ci restituiscono l’immagine semplice e modesta di un territorio in crescita, abitato però da gente laboriosa, che nonostante le difficoltà sperava e cercava di migliorare. Proprio questo è il nostro messaggio ai lettori. Recuperare un po’ di speranza, guardando alla strada fatta e ritrovando un’identità comune, con un po’ di quell’entusiasmo che ha spinto i primi pionieri ad affrontare una natura selvaggia e un territorio difficile per dar vita alla nuova Ostia. Oggi più che mai ci auguriamo una “Ostia Nuova”.

Caterina Dini

Leggilo online!

 

Le immagini del dossier
sono tratte dal nostro
volume storico-fotografico
“Lido di Ostia – il Mare di Roma”