La voce dei cittadini

S.o.s. quartieri. In questo numero di Duilio Litorale siamo ritornati a mettere sotto la lente di ingrandimento il territorio del X Municipio, attraverso la voce dei comitati di quartiere, di quei cittadini che ogni giorno si impegnano per migliorare la qualità della vita nella propria zona. Talvolta affiancando le istituzioni, altre volte – invece – costretti a sostituirsi ad esse. Sono le “sentinelle” del territorio, pronti a portare istanze e richieste sulla scrivania dell’amministrazione. Collaborano con le istituzioni e non si arrendono davanti alle difficoltà. Come è il caso dei volontari della Protezione Civile a cavallo: gli “angeli” di Castel Fusano, come li ha definiti la stampa. Uomini e donne in prima linea contro la prevenzione degli incendi che, però, sono stati “sfrattati” dal Campidoglio. Ne è nata una mobilitazione per questi volontari che hanno difeso con le unghie e con i denti il polmone verde della Capitale e ora per loro si sta cercando la sistemazione in una nuova sede. Compiremo, poi, un vero viaggio nei quartieri di Ostia: a Lido Centro, per esempio, che dal degrado prova a rinascere grazie al comitato di quartiere e all’imprenditoria locale con musiche anni’50 ed eventi. Ci spostiamo, poi, sul lungomare dove – a proposito di rinascita – sta prendendo il via, tra alti e bassi, il piano di riqualificazione della passeggiata a mare di Ponente. Anche se le palme a rischio vento non sembrano mettere tutti d’accordo. Parentesi a parte, poi il centro. In piazza Anco Marzio raccogliamo le lamentele delle associazioni cittadine e dei commercianti che vedono l’isola pedonale invasa da ambulanti e incivili, perdendo un po’ di quel fascino da “salotto” che fino a qualche tempo fa la contraddistingueva. Tappa finale, l’entroterra. Due frazioni vicine ma contrapposte: Ostia Antica, considerata il gioiello del X Municipio seppur con le sue problematiche e Acilia, dove rifiuti e degrado sociale sono i tratti caratterizzanti di questo quartiere. Il nostro obiettivo era quello di dare voce ai cittadini. Una mission che portiamo avanti da oltre trent’anni. E speriamo di esserci riusciti anche stavolta.

Caterina Dini

Leggi il numero online!