La nostra sanità

gennaio-2017-copertina-sitoLo stato di salute della nostra sanità. Una radiografia alle strutture e ai presidi ospedalieri di Ostia e del X municipio. È quello che abbiamo fatto questo mese con il nostro dossier dedicato alla medicina. Ringrazio, intanto, personalmente il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che in un’intervista traccia un bilancio sulla condizioni della sanità sul litorale. Ospedale Grassi, Cpo vere e proprie «eccellenze» del territorio come le ha anche definite la ministra. Un’intervista a 360 gradi con Beatrice Lorenzin che ha mosso i primi passi politici tra Ostia e Acilia. Con lei abbiamo anche affrontato i temi dell’attualità, partendo dalle continue discussioni sui vaccini. «Non si possono mettere sullo stesso piano i risultati a cui è giunta in decenni di studi la comunità scientifica con il parere del primo blogger che passa», è il concetto ribadito dal Ministro della Salute. I cittadini hanno diritto a un’informazione corretta su un tema sensibile come questo. Poi la situazione dei vari ambulatori: dal Centro di Igiene Mentale al Sert che sta vivendo una nuova crisi e iniziano a soffiare venti di trasferimenti. La percezione è sicuramente quella di poter contare su strutture e apparati che manifestano concretezza e che sono in grado comunque di garantire la tutela del diritto alla salute a tutti, nessuno escluso. La finestra che si apre attraverso questo DOSSIER fornisce un’immagine estremamente variegata della realtà sanitaria locale. Una realtà articolata e certamente non perfetta, ma va riconosciuta assolutamente la volontà e l’impegno al miglioramento. I medici del Grassi, per esempio, ci raccontano la loro passione che è il loro lavoro e allo stesso tempo la loro missione. Il pensiero corre al caso Nola, dove i medici con straordinario spirito di abnegazione hanno curato i pazienti anche a terra. E le emergenze che si vivono in alcuni degli ospedali della capitale rischiano purtroppo di essere la quotidianità.

Caterina Dini

Leggilo online!