Duilio Litorale romano – settembre 2014

Duilio settembre 2014Sebbene il mondo e la civiltà abbiano fatto, specie negli ultimi decenni,  passi da gigante, esistono ancora alcune cose che mantengono invariati interesse e fascino. Quando si è bambini ma anche adolescenti, la vita è dominata dal sogno e dalla fantasia.
La mente, ancora libera da preoccupazioni e condizionamenti, spazia in proiezioni e progetti, che nascono da uno stato d’animo fatto, nella normalità, di spensieratezza ed assoluta serenità. L’innocenza dei più piccoli è addirittura invocata da Gesù, che nel Vangelo di Matteo afferma che il regno dei cieli è per chi ha la stessa purezza e semplicità dei bambini. Quasi a voler dire che comunque, a prescindere da età, affanni ed affetti, dentro di noi deve continuare a dimorare un fanciullo. Uno dei mondi di più facile presa, quando si è in età infantile o adolescenziale, è quello generale del fantastico. La già citata evoluzione dei tempi ha portato le generazioni dei giovani a confrontarsi un tempo con fumetti, cartoni animati e telefilm. Successivamente con produzioni cinematografiche e videogames.
Ed infine a sperimentare concretamente il mondo degli eroi e del fantastico con iniziative e manifestazioni che danno la possibilità, nella sostanza, di trasformare, almeno per qualche istante, il sogno in realtà. Un insieme di cose che oggi consente ai più piccoli di sperimentare….in maniera realistica il fantastico. Ma che da’ la possibilità anche a chi è adulto di riscoprire o mantenere una passione che ha accompagnato tutti, nessuno escluso, nei primi anni di vita. Dal momento che il mese di settembre è quello che, dopo la pausa estiva, segna il ritorno alla routine, abbiamo voluto regalarvi un momento di “evasione” che vi possa accompagnare nella ripresa della quotidianità. Siamo andati alla ricerca, nel nostro territorio, di tutte quelle “oasi” che continuano ad alimentare nelle più diverse forme il mondo del fantastico che accompagna l’immaginazione di ognuno.
Quel mondo indubbiamente più caratteristico dell’età infantile ed adolescenziale ma che in qualche modo rimane dentro il cuore di tutti. E ve lo abbiamo voluto far conoscere perché sognare e tornare idealmente indietro nel tempo, almeno per un momento, può essere anche un piccolo sprone ed un aiuto. Specie per affrontare un momento congiunturalmente difficile come quello che stiamo vivendo.