Animali per amici

Ha una febbre da cavallo, si dice di una persona che faccia registrare sul termometro temperature di gran lunga superiori alla media. Oppure ha sette vite come i gatti, per dire di qualcuno che riesce a sopravvivere e districarsi da molteplici situazioni di estrema difficoltà. La saggezza popolare attinge spesso al mondo animale, quasi a voler evidenziare che tutto sommato si tratta di una realtà che, con connotati ovviamente diversi, non è però poi così distante ed avulsa da quella dell’uomo. Gli animali, nell’evoluzione della specie umana, sono stati dapprima rivali ed avversari, portatori di paura e di distruzione. Poi, col passare degli anni e con l’attività di caccia e pesca, sono diventati prede quasi indispensabili per la sopravvivenza. L’addomesticazione e l’allevamento ne hanno completato la funzione di utilità. In epoca moderna, infine, grazie a studi, sviluppo e tecniche, si è instaurato, tra uomo ed alcune specie, una sorta di rapporto di complementarità. Cani, gatti e cavalli, per citare i principali rappresentanti, in questo senso, del mondo animale, si sono ritrovati in sostanza al fianco dell’uomo. Dapprima per compagnia. In casa, per una passeggiata, per riempire una solitudine. E poi per vero e proprio aiuto ed assistenza. Non si possono non ricordare, a solo titolo di esempio, i cani che prima hanno aiutato i non vedenti e poi si sono messi a disposizione dell’uomo per ricerche e salvataggi, per terra e per mare. O i cavalli che si sono dimostrati partner di tutto rispetto nel trattamento terapeutico di alcune disabilità e patologie. Un mondo davvero a parte, quello dell’animale che coopera con l’uomo, che abbiamo voluto scoprire con le realtà presenti all’interno del nostro territorio. Ciò che abbiamo osservato, e che raccontiamo nel dossier di questo mese, in effetti non ci ha sorpreso. Persone ed associazioni che operano in questo mondo legato agli animali all’interno del X Municipio, infatti, danno l’ennesima dimostrazione che Ostia ed il suo entroterra rappresentano un’eccellenza per la capitale. A dispetto ed in contrasto con quanto negli ultimi anni si è detto e si è scritto. Con orgoglio, quindi, vi raccontiamo queste storie. Convinti che possano contribuire alla prosecuzione del riscatto e del rilancio di un territorio che da quasi trent’anni cerchiamo di far conoscere in tutte le sue sfaccettature.

Caterina Dini

Leggi il numero online!