Archivio mensile:gennaio 2019

L’anno dei fatti

Ogni anno nuovo porta con sé una ventata di aria fresca. Gennaio è tempo di bilanci e di aspettative, spesso lusinghiere. Ma è anche tempo di tirare le somme. Per questo abbiamo deciso di fermarci un attimo e di pensare sulle sfide che ci attendono e soprattutto se ciò che è stato promesso, soprattutto dai nostri politici, poi in realtà è stato mantenuto. Informazione è raccontare i fatti, il resto è propaganda. E noi di Duilio, che da oltre 25 anni ci occupiamo di questo meraviglioso territorio, sappiamo distinguere gli uni dall’altra. Così affrontiamo questo viaggio tra proclami non realizzati e storie di cui dopo decenni si viene finalmente a capo. Partiamo dallo skate park, il nuovo impianto che dovrebbe rimpiazzare quello chiuso e dismesso di via Domenico Baffigo. Il progetto della nascente struttura fu annunciata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi nell’ottobre del 2016 nell corso della sua prima visita da capo del Campidoglio a Ostia. Sono passati più di due anni e poco si sa del bando e dei tempi di attuazione del cantiere. Esito, decisamente, diverso per ciò che riguarda il presente dell’Enalc Hotel. Dopo gli anni bui, tra occupazioni e inaugurazioni fantasma, finalmente nell’edificio fronte lungomare è arrivata l’università. Un doppio sogno: da una parte si concretizza l’idea di avere un ateneo nel X Municipio, vero leit motiv di tante campagne elettorali, dall’altra si concretizza il progetto di riqualificazione dell’Enalc Hotel. Poi, ci sono altre sfide a metà strada, sospese e in dirittura d’arrivo. L’ex Gil, per esempio, nel mezzo. I fondi sono stati stanziati, il progetto c’è (quello di fare una cittadella della giustizia) restano pochi dettagli tecnici da chiarire. In bilico, invece, rimane il piano di riqualificazione della pineta di Castel Fusano, dopo il devastante incendio del 2017; mentre sta per partire – e ne siamo contenti – il cantiere per il nuovo ponte della Scafa. Una bella notizia non solo per Fiumicino ma anche per Ostia. E che il 2019 sia un anno dei fatti. Senza troppi proclami.

Caterina Dini

Leggi il numero online!