Archivio mensile:maggio 2018

Fermi con le 4 frecce…

Ostia moderna ha ormai 134 anni. I sogni dei bonificatori ravennati si sono abbondantemente realizzati, rendendo vivibili terreni in origine umidi e paludosi. E chissà quanti di loro avrebbero  poi immaginato lo sviluppo così come poi è avvenuto? Negli ultimi anni, però, il X Municipio ha vissuto una parabola discendente, culminata con il commissariamento per mafia. Ed i fatti di cronaca della fine del 2017 hanno purtroppo completato questo processo di degenerazione. Ora si sta cercando in ogni modo il rilancio. Ed in questa fase si progetta e si sogna. Immaginando per Ostia e l’entroterra il giusto e meritato riscatto. In questo contesto noi abbiamo voluto esplorare il territorio cercando quello che potrebbero essere delle potenzialità, andando alla ricerca di “angoli di abbandono e di degrado” e di opere o luoghi “dimenticati e lasciati a metà” (fermi con le 4 frecce). Un patrimonio, così lo vogliamo definire, che, se curato, già di per sé garantirebbe ad Ostia altro prestigio e reputazione. Perché spesso, così come per la realizzazione dei nostri sogni, si vanno a cercare cose impossibili o troppo più grandi di noi. Quando invece basterebbe semplicemente valorizzare ciò che abbiamo per creare benessere e felicità.

Caterina Dini

Leggi il numero online!