Archivio mensile:settembre 2016

Un’estate fa, la storia di oggi

copertina-sitoCi sono storie che si ripetono. Ostia e l’estate è una di quelle. Dagli anni’30 a oggi, cambiano i contesti, gli usi, ma le tradizioni restano le stesse di sempre. Abbiamo voluto dedicare il DOSSIER di questo mese a questi racconti tra passato e presente dove c’è un unico filo conduttore: il mare. Quello visto con gli occhi dei bagnini, di chi sulla pelle ha la salsedine dodici mesi l’anno. Personaggi che sembrano usciti da un film di Fellini: il Divino, Mister OK che con il cinema ha comunque un feeling particolare visto che ha recitato un cameo ne «La Grande Bellezza» di Paolo Sorrentino. Come sembrano usciti da una commedia tutta italiana i protagonisti di ogni estate di Ostia: i fagottari.  Frigobar, tovaglie e frittate in spiaggia…in tempi di crisi non si rinuncia a nulla. Un po’ come la Famiglia Passaguai di Aldo Fabrizi, un po’ come in Domenica d’Agosto di Luciano Emmer, quando il popolo dei bagnanti affolla la Roma-Lido e le strade consolari per compiere il suo assalto al mare. Lambretta, Vespa, 600. Negli anni’50 erano questi i nuovi mezzi di trasporto. Nascono i primi grandi ingorghi non solo sulle strade, ma anche sulle spiagge. Il mare di cinquant’anni fa non è diverso da quello di oggi. Un’atmosfera che non sembra essere cambiata. Con l’arrivo della bella stagione, le nostre cronache non fanno altro che parlare di traffico, parcheggi e caos viabilità. Infine c’è la storia di Capocotta. Entrati nell’immaginario collettivo grazie a Nanni Moretti, quei due chilometri di arenili – i più estesi di tutta Europa- sono tornati nella legalità dopo l’intervento della commissione prefettizia del X municipio. I romani hanno di nuovo la loro spiaggia che adesso è pronta a raccogliere altre e nuove storie.

Buona estate a tutti…
Caterina Dini

Leggilo online!